domenica 4 ottobre 2015

#7 Kakukaku Shikajika - PROGETTO CONCLUSO!

Carissimi lettori,
eccomi qua, un'altra volta con voi, per rilasciarvi un volume intero di un manga che ha appassionato moltissime persone, me compresa. Solitamente è un sollievo concludere un progetto. Per quanto possa piacere e per quanto ci si possa affezionare, generalmente sono contenta quando concludo i lavori per un manga. Penso sempre che si tratta di un manga in meno alla lista infinita di manga presenti su questo blog (e futuri), ma questa volta sono un po' più triste che felice.
Vi chiederete come mai e non è molto facile spiegarlo così, lasciando che siano solo parole su uno schermo a trasmettervi quello che ho provato leggendo questo progetto.
Ok, intanto vi dico il titolo, almeno chi non fosse interessato a leggere le mie parole può subito correre ai link per leggere gli ultimi capitoli: si tratta di Kakukaku Shikajika.

Ho iniziato veramente a leggere come si deve questo manga quest'estate, quando parlando con Sakura siamo giunte alla conclusione che fosse meglio che me ne occupassi io, visto che lei al momento non ha il tempo di lavorare sui manga. Inizialmente ho pensato: "Oddio, questo manga è pesantissimo da editare, sarà una vera fatica!", ma è bastato poco per cambiare completamente idea ed innamorarmene.
Qui non siamo di fronte ad una storia d'amore, d'amicizia o quelle classiche storie che siamo abituate a leggere noi femminucce negli shoujo. Qua ci troviamo di fronte alla storia di una ragazza che cresce, decide di sfidare la sorte per raggiungere i suoi obiettivi e trova nel suo percorso una persona fantastica che la sostiene e la stimola come nessun altro: il Sensei Hidaka.
Che dire di questo personaggio? Boh, il classico uomo un po' aspro, che se la prende per ogni cosa, che urla ai suoi studenti e che li mette di fronte a prove molto difficili. Ma è così che adempie al suo compito, è così che riesce a far maturare tutti i suoi studenti e a far sì che buona parte riesca ad entrare al'università. Forse per noi non è così strano, dopotutto sono poche le facoltà che mettono davvero nei problemi gli studenti e buona parte di noi magari non è neanche interessata. In Giappone, invece, si tratta di una lotta all'ultimo sangue, una lotta che migliaia di studenti affrontano e che spesso viene persa in partenza.
Akiko, però, decide che niente può ostacolarla e si impegna, fa di tutto per potersi preparare all'esame di ammissione nonostante nella sua Miyazaki non esistano scuole preparatorie, e ce la fa. Ci riesce.
Dopotutto, ciascuno di noi può riuscirci, ma certamente non può pretendere che le cose arrivino da sole. Bisogna lavorare, studiare, impegnarsi al massimo e alla fine verranno raccolti i frutti del nostro impegno e lavoro.
Ma non volevo parlare di questo, ma di come questo manga mi abbia fatta commuovere fino alle lacrime. Sì, io che non piango mai alla fine di questo progetto sono scoppiata a piangere. Prendetemi in giro se volete, vi do il permesso! Ma è così e non mi vergogno di ammetterlo.
Akiko all'inizio è egoista, come ognuno di noi. Qualsiasi persona all'inizio dei propri studi è un po' egoista e, soprattutto quando tutto diventa raggiungibile solo allungando una mano, si diventa ancora più egoisti e individualisti. Akiko lo è stata, forse un po' troppo, e soltanto quando diventa grande se ne accorge. Soltanto con la maturità può rendersi conto degli errori che ha fatto in passato e imparare a conviverci.
Ma non voglio né tediarvi né fare spoiler su questo manga, perciò spero che tanti di voi lo leggano e di poterne parlare con voi per sentire anche le vostre opinioni e le vostre reazioni.

Ricordiamoci tutti che questo manga racconta una vita vera, vissuta, reale, e credo che questo elemento sia importante per poter comprendere la storia e immedesimarsi nella nostra fantastica autrice.
Spero di lavorare presto a qualche altro suo progetto, credo che le sue storie siano qualcosa di straordinariamente quotidiano, e per questo emozionante.

Auguro a tutti buona lettura e spero di leggere tanti commenti, non vedo l'ora di poter parlare di questo progetto con voi :3

Elle*


Kakukaku Shikajika




Dove eravamo rimasti?

Akiko ha realizzato il suo sogno:
frequentare l'università, diventare una
mangaka e trasferirsi, inizialmente ad Osaka
e solo poi riuscirà ad andare a Tokyo.
Tutto sembra andare per il verso giusto,
quando però arriva un fulmine a ciel sereno:
il Sensei Hidaka dicono abbia
pochi mesi di vita a causa di un tumore ai polmoni.
Akiko deve tornare immediatamente a Miyazaki.


Capitolo 29Batoto | MediaFire
Capitolo 30Batoto | MediaFire
Capitolo 31Batoto | MediaFire
Capitolo 32: Batoto | MediaFire
Capitolo 33Batoto | MediaFire
Capitolo 34Batoto | MediaFire

FINE
PROGETTO CONCLUSO! 

4 commenti:

  1. grazie mille per questo nuovo progetto concluso, mi ispira moltissimo e non vedo l'ora di mettermi a leggerlo <3 grazie infinite per il tuo lavoro e impegno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Aured! Grazie mille a te e scusa per il ritardo D:
      Hai poi letto il progetto? cosa ne pensi?
      A presto :)

      Elimina
  2. Mi unisco anche io ai ringraziamenti, sei stata fantastica! Spero comunque che porterai altri progetti della maestra Higashimura! E mi auguro che in futuro altri suoi progetti arriveranno in volumi cartacei in Italia! ^ ^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Nadeko! Grazie a te per questo commento :3
      Anche io mi auguro di poter presto lavorare su qualche altro progetto simile, anche se credo che con Kakukaku la Higashimura abbia raggiunto il suo culmine e sarà difficile trovare un'altra opera equiparabile!
      Ancora grazie per le belle parole e a presto :3

      Elimina

Scrivici il tuo parere...

 

LovelyScans Template by Ipietoon Cute Blog Design